INAUGURAZIONE CIRCOLO LORENZO ORSETTI

Spread the love

Sabato 9 novembre allo Spazio Aut (via Filippino, Prato) grande festa per l’inaugurazione del Circolo Arci “Lorenzo Orsetti”: dopo 5 anni di vita AUT decide di aderire all’ARCI, riportando in centro storico una realtà che mancava da molti anni e lo fa intitolando il circolo a Lorenzo Orsetti, partigiano di oggi, esempio della lotta di chi pensa che un altro mondo è possibile. L’iniziativa partirà alle ore 15 e si svolgerà dentro e fuori allo spazio con musica dal vivo, dibattiti, interventi, intrattenimento, cibo e bevande. Dalle 17.30 si parlerà delle motivazioni che hanno spinto AUT! a portare il suo contributo all’interno di ARCI: interverranno Edoardo Carli – Presidente Left Lab ed Enrico Cavaciocchi – Presidente ARCI Prato. Dalle ore 18.00 nell’ottica della lotta per il riconoscimento dei diritti civili e sociali, per l’autodeterminazione e la solidarietà porterà i suoi saluti Alessandro Orsetti, padre di Lorenzo.

Da oltre 5 anni AUT e l’associazione Left Lab esercitano pratiche di mutualismo e solidarietà per decine e decine di persone di tutte le età. Uno spazio sempre in trincea, collocato in una delle zone più complicate della città, benché in centro storico. Sportello legale di orientamento gratuito, ripetizioni per gli studenti gratuite, casa di associazioni ed esperienze volontaristiche: AUT negli anni è riuscito a diventare un punto di riferimento per i tanti che in città immaginano un nuovo modo di concepire le relazioni, basato sulla socializzazione dei bisogni, sulla capacità di ascolto, sulla voglia di non restare mai indifferenti. AUT è inoltre uno spazio politico plurale, capace di unire esperienze spesso diverse tra loro, ma con l’obiettivo comune di costruire un’alternativa dal basso alla solitudine e alle marginalità. Ai fascismi e al razzismo. AUT è infine un circolo dotato di spazi dedicati all’intrattenimento: bar, musica, spettacoli e iniziative hanno rappresentato negli anni la colonna portante del progetto, garantendo la possibilità di autofinanziare le attività e di allargare la base di aderenti all’associazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

+ 25 = 29