NO ALLA PARATA NEOFASCISTA A PRATO

Spread the love

L’Arci di Prato è tra i firmatari dell’esposto presentato alle autorità cittadine da un gruppo di associazioni pratesi perché venga impedita la manifestazione promossa da “Etruria 14” per domenica 9 settembre. Il testo completo dell’esposto….

Alla cortese attenzione della Prefetto di Prato,

all’attenzione del Sindaco e della Presidente del Consiglio Comunale di Prato,

all’attenzione del Questore di Prato,

Nel giorno della ricorrenza della Liberazione della nostra città dal nazifascismo apprendiamo con sgomento di una parata di matrice neofascista organizzata dalla sedicente ‘associazione culturale’ “Etruria 14” per domenica 9 settembre in pieno centro storico.

L’evento “Prato non dimentica l’eccidio al castello dell’imperatore” sta girando in rete con una presentazione dal carattere revisionista e diffamante.

Con il pretesto infondato di un presunto ‘eccidio’ – smentito dalle fonti storiche del tempo e dai processi militari seguenti – si strumentalizzano episodi dubbi e completamente decontestualizzati, per screditare e mettere in cattiva luce l’intero movimento della Resistenza.

E’ lo stesso soggetto promotore dell’iniziativa a destare ancora più indignazione ed amarezza, dati i numerosi richiami alla simbologia nazifascista, fra slogan, croci celtiche e fasci littori evidenti anche nelle ultime manifestazioni, che chiariscono il carattere revisionista e apologetico di questa ennesima azione.

Scorribande di simili gruppi sono un’offesa alla Memoria di chi ha subito la repressione della dittatura e si è sacrificato per affermare pace e giustizia sociale, conferendo alla nostra città l’onoreficienza della Medaglia d’Argento al Valor Militare.

La nostra Repubblica fondata proprio a partire dalla lotta di Liberazione dalle dittature nazifasciste ha leggi e strumenti per la convivenza plurale e pacifica nel rispetto della libertà di opinione, che devono essere tutelate soprattutto verso chi rinnega i principi fondamentali e le disposizioni finali della nostra Costituzione, rifacendosi a regimi autoritari e liberticidi.

Sulla base delle leggi Scelba e Mancino e della revisione del Regolamento comunale per l’Occupazione di Spazi ed Aree Pubbliche (COSAP del 05.09.2017) chiediamo alle autorità cittadine di ottemperare ai propri impegni per la salvaguardia dell’ordine democratico, impedendo che la domenica pomeriggio nel centro storico sia turbata da questa ennesima parata offensiva e in aperta violazione delle suddette disposizioni.

Confidando in un Vs. tempestivo riscontro.

Cordiali saluti.

A.N.P.I. Provinciale di Prato

CGIL Prato

ARCI Prato

ass. LeftLab

ass. MeltinPo

Rete degli Studenti Medi Prato

ass. Le Mafalde

Associazione 6 Settembre di Figline

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

96 − = 88