The Missing Planet, Mario Rizzi. بيت Bayt e Luca Vitone. Romanistan

Spread the love

Giovedì 7 novembre, alle ore 18.30, il Centro Pecci inaugura la nuova stagione espositiva con tre progetti che affrontano grandi temi socio-culturali di oggi: “The Missing Planet. Visioni e revisioni dei ‘tempi sovietici’ dalle collezioni del Centro Pecci ed altre raccolte“, a cura di Marco Scotini, che ripercorre le principali ricerche artistiche sviluppate nelle ex repubbliche sovietiche tra gli anni Settanta e oggi; بيت Bayt/Casa, mostra retrospettiva sul lavoro del filmmaker Mario Rizzi, a cura di Cristiana Perrella; Romanistan, il racconto del viaggio compiuto da Luca Vitone (Genova, 1964) per ripercorrere a ritroso, da Bologna a Chandigarh, il cammino di Rom e Sinti dall’India nord occidentale fino all’Italia.
La serata dell’opening, dalle 18.30 alle 21.30, continua poi al Cinema Pecci con la proiezione di Solaris, film di Andrey Tarkovsky (1932) tratto dall’omonimo romanzo del 1961 dell’autore polacco Stanisław Lem. Per maggiori informazioni www.centropecci.it

Mario Rizzi, Idomeni Untitled #3, 2016

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 + 2 =